Clapton - Winwood - Live from Madison Square Garden - BLOGBUSTER - cinema e musica
mail forum
 
\\ Home Page : Articolo
Clapton - Winwood - Live from Madison Square Garden
Di Andy (del 26/07/2010 @ 05:00:00, in musica, linkato 2097 volte)
Artista
Eric Clapton - Steve Winwood
Titolo
Live from Madison Square Garden
Anno
2009
Label
 

Lo so, siamo sempre a parlare e a dubitare, in verità, di riapparizioni di questi vecchi leoni del rock-blues vintage, soprattutto perché non si sa quanto siano dettate dall’effettiva voglia di continuare a suonare per il gusto di farlo e di riproporsi al grande pubblico o solo per volere delle etichette discografiche, che comunque di ogni concerto sfornano oltre che il classico cd, l’ormai consueto dvd. Dico subito, in questo caso, per fortuna, e spiego il motivo. Premesso che Steve Winwood, dal canto suo è stato il grande leader di un gruppo come i Trafic, super formazione degli anni 70, ottimo tastierista e buon chitarrista e dotato di una splendida voce calda e roca, aveva già incontrato Eric “slowhand” Clapton, che non ha bisogno di presentazioni, in una band messa su a cavallo tra anni 70 e 80, che si chiamava Blind Faith, che purtroppo durò solo un disco e aggiunto che le ultime prestazioni dei due non fossero particolarmente esaltanti, in quanto a entusiasmo mostrato sul palco, è stata una sorpresa, fin dal primo brano, notare l’energia che scaturisce dai due frontman e dalla band che li accompagna in questo viaggio musicale che risale al febbraio dell’anno scorso.
Fin dalla prima canzone “Hard to cry today”, il sound appare subito caldo, deciso e avvolgente; il canto è affidato a Steve, bella voce roca e squillante , ottimo assolo di Clapton e finale di intreccio chitarristico notevole, dato che in questo caso anche Winwood dimostra di possedere una bella tecnica sulla sua Strato verde; si prosegue con un classico rivisitato alla grande, “Time changes”, sorprendenti i fiati che Chris Stainton, ottimo tastierista vecchia conoscenza di Slowhand, riesce a simulare con la tastiera e fantastico groove di basso e batteria per questo soul blues trascinante , cantato superbamente da Winwood.
Forever man è una vecchia canzone un po’ pop di Eric tratta da Behind the sun, un album non dei più famosi, ma con la parte aggiunta cantata da Steve e l’energia di questa ottima band, si trasforma in un pezzo davvero tosto; comunque, arrivati al terzo pezzo si capisce dalla chitarra di Clapton che stavolta la voglia di suonare c’è eccome: il fraseggio del britannico ex-Cream è fluido e deciso come ai bei tempi, a differenza delle recenti prestazioni che lo vedevano un po’ ripetitivo e svogliato. Si vede da come si muove sul palco, sciolto e concentrato mentre Winwood sorride in continuazione e sembra veramente divertito.
Stupenda la versione di “Presence of the Lord”, super classico di Clapton, arricchita dal cantato e soprattutto dall’hammond dell’ex Trafic, seguita da Glad, celebre strumentale jazz blues di Steve, riff di piano che conoscono anche le pietre, resto della band che gira come un orologio ma soprattutto una magica chitarra di Clapton, che con questo assolo si ricolloca al suo posto, tra la decina di chitarristi migliori sulla faccia della terra. “ Well all right” è un classico degli anni 80 di Winwood, che molti, come me, ricorderanno e chiusa con un bellissimo assolo di sinth di Stainton. “Double trouble”è da far accapponare la pelle a più strati fra voce e chitarra, Clapton sembra che sia stato riportato indietro da un orologio temporale in un assolo di più di cinque minuti in cui dimostra di avere “ben”pochi rivali a suonare il blues, complice anche il sottofondo di Winwood e tutto il gruppo che creano un atmosfera pazzesca; caldissima l’interpretazione di Stevie di “Georgia on my mind”, tra voce e hammond una vera chicca e poi un tributo a Jimi Hendrix, a cui tutti i chitarristi moderni devono qualcosa; “Little wing” è suonata nella norma, diciamo, mentre invece “Voodo child” è riportata alla sua forma originale di blues scuro e acido, grazie alle incursioni dell’organo di Winwood. Poi l’immancabile Cocaine, suonata a due chitarre e finale affidato a“Can’t find my way home”, grande classico dei Trafic e adatto per la chiusura del concerto.
La band merita di essere citata per intero: alle tastiere Chris Stainton, al basso Willie Weeks, alla batteria Ian Thomas.
Concludendo, questo dvd mi piace veramente tanto perché suonato con grinta e gusto molto vintage, semplice ma coinvolgente, belle riprese sul palco con l’inserimento di qualche intervista essenziale e mai prolissa, in cui i due artisti spiegano appunto di essersi ritrovati a suonare nella maturità, liberi da certi vincoli degli anni passati, imposti dalle case discografiche, e solo per riscoprire la voglia di fare la musica che gli piace. Tra parentesi, sono ancora in tour e quindi l’esperienza li ha divertiti e continua a farlo; secondo me, c’è da divertirsi anche a vederli e ad ascoltarli.
Diciamo che la vecchia guardia ha ancora qualcosa da dire, qualcosa di buono come in questo caso..buona visione, ascolto e buone ferie!

Andy

Articolo Articolo Commenti Commenti (1) Storico Storico Stampa Stampa

1852580 persone hanno visitato il blog dal 3 aprile 2006

Ci sono 648 persone collegate


< febbraio 2019 >
L
M
M
G
V
S
D
    
1
2
3
4
5
6
7
8
9
10
11
12
13
14
15
16
17
18
19
20
21
22
23
24
25
26
27
28
     
             

Articoli
Elencati per sezione:
cinema
musica
live report
libri
teatro
fumetti
serie TV
redazione

Catalogati per mese:

Gli interventi più cliccati

Ultimi commenti:
Gran bel libro che è...
18/03/2018 @ 15:55:05
Di Namor
Non credevo (infatti...
18/03/2018 @ 15:53:06
Di Namor
Complimenti per la r...
18/03/2018 @ 13:03:13
Di Angie*
@- LouiseElle- Ti r...
03/12/2017 @ 11:08:01
Di * Miryam
e' un libro bellissi...
23/11/2017 @ 14:21:42
Di #LouiseElle
@_Angie: Grazie Angi...
15/11/2017 @ 00:19:30
Di Asterix 451
Bella rece Asterix. ...
12/11/2017 @ 14:22:04
Di Angie*
ne sono davvero feli...
29/08/2017 @ 22:59:00
Di #LouiseElle
purtroppo non sono ...
05/03/2017 @ 20:26:10
Di #LouiseElle
Anche questo titolo ...
05/03/2017 @ 14:34:45
Di Namor




Feed XML RSS 0.91
Feed XML Atom 0.3
dBlog Open Source
BlogItalia
blogs italia, directory blog italiani

BlogNews


Creative Commons License
I contenuti testuali di BlogBuster sono pubblicati sotto una Licenza Creative Commons.


23/02/2019 @ 10:52:44
script eseguito in 231 ms