All you need is now - BLOGBUSTER - cinema e musica
mail forum
 
\\ Home Page : Articolo
All you need is now
Di Andy (del 01/06/2011 @ 05:00:00, in musica, linkato 1457 volte)
Artista
Duran Duran
Titolo
All you need is now
Anno
2011
Label
 

Sono ancora alla traccia numero 5, Safe(in the hit of the moment), quella dove canta Anna Matronic degli Scissors Sisters, per intenderci, e devo dire che questo nuovo album dei Duran è veramente bello e fresco; sentitevi con che giro di basso inizia il pezzo John Taylor e che ritornello accattivante. Ma andiamo per ordine, partendo dal primo brano che è la title track che ha imperversato in radio fino a poco tempo fa: l’inizio di synth richiama inevitabilmente i mitici Depeche, ma poi la canzone si sviluppa sui canoni abituali a cui ci hanno abituato Simon Le Bon e soci; il cantante e front-man di questi ragazzi cinquantenni si dimostra in buona forma vocalmente e non sembrano passati venticinque anni da Rio, un disco i cui i richiami sono molto evidenti in questo All you need is now. Blame the machines mi riporta veramente indietro piacevolmente ai suoni anni 80, ma tutto è sapientemente orchestrato da Mark Ronson, uno dei migliori produttori pop in circolazione, quello di Amy Winehouse, per dirne una, che ha dichiarato di essere un grande fan del gruppo. Qui c’è il giusto dosaggio tra le imponenti tastiere di Nick Rhodes e la chitarra di Dom Brown, dal piglio tipico anni 80, tra il funk e gli arpeggi alla Edge, molto vicina allo stile di Andy Taylor; il ritmo della batteria è quasi da drum-machine, ma adatto per la canzone. Un rif di chitarra tra il western e James Bond apre Feing bollowed, che è uno dei pezzi migliori dell’album, che richiama molto i temi musicali dei film di 007 anche nel finale, mentre Leave a light on, calma il ritmo che è stato fino ad ora molto dance; una ballata alla Save a prayer, molto intensa e soffusa. Basso slappato e chitarra dalla ritmica funk serrata per Girl panic, il secondo singolo che sta girando in radio attualmente, molto divertente. Atmosfera alla Visage per The man who stole a leopard , tra il superbo lavoro sui synth di Nick e gli inserti di archi sopra una base di basso e batteria perfetta e dal sapore che noi frequentatori delle discoteche a metà anni 80 conosciamo molto bene; uno dei brani migliori del disco. Quando inizia il rif di chitarra di Mediterranea, sembra di aver messo la cassetta nel walkman ed essere tornati indietro di venticinque anni; le sonorità sono veramente perfette e nel finale Dom Brown tira fuori dei ricamini di chitarra in cui non nasconde la propria simpatia per The Edge. Grande voce per l’ inquietante Before the rain, in un interpretazione quasi teatrale: gli archi dell’orchestra sono tesi e tristi come il testo molto malinconico e duro: un’amore finito, promesse vane e parole buttate al vento prima della pioggia, davvero triste e bella.
I Duran Duran sono tornati insomma a fare quello che sanno fare meglio, cioè far ballare con quel piglio che si sono saputi inventare qualche anno fa; quello che stupisce in questo disco sono la freschezza della voce di Simon e di tutta la band, che sembrano aver bevuto alla fonte della giovinezza, rinnovando uno stile consolidato e producendo un bel disco assolutamente non “già sentito”, pieno di ritmo e idee, suonato con l’esperienza di un gruppo che sta sulle scene da un pezzo. Penso che riusciranno ad aumentare il loro già enorme numero di fans, pescando consensi anche in un pubblico più giovane, che si vuole muovere quando ascolta la musica e qui ce n’è da muoversi, eccome..Buon ascolto..

 

Andy

Articolo Articolo Commenti Commenti (2) Storico Storico Stampa Stampa

1852500 persone hanno visitato il blog dal 3 aprile 2006

Ci sono 507 persone collegate


< febbraio 2019 >
L
M
M
G
V
S
D
    
1
2
3
4
5
6
7
8
9
10
11
12
13
14
15
16
17
18
19
20
21
22
23
24
25
26
27
28
     
             

Articoli
Elencati per sezione:
cinema
musica
live report
libri
teatro
fumetti
serie TV
redazione

Catalogati per mese:

Gli interventi più cliccati

Ultimi commenti:
Gran bel libro che è...
18/03/2018 @ 15:55:05
Di Namor
Non credevo (infatti...
18/03/2018 @ 15:53:06
Di Namor
Complimenti per la r...
18/03/2018 @ 13:03:13
Di Angie*
@- LouiseElle- Ti r...
03/12/2017 @ 11:08:01
Di * Miryam
e' un libro bellissi...
23/11/2017 @ 14:21:42
Di #LouiseElle
@_Angie: Grazie Angi...
15/11/2017 @ 00:19:30
Di Asterix 451
Bella rece Asterix. ...
12/11/2017 @ 14:22:04
Di Angie*
ne sono davvero feli...
29/08/2017 @ 22:59:00
Di #LouiseElle
purtroppo non sono ...
05/03/2017 @ 20:26:10
Di #LouiseElle
Anche questo titolo ...
05/03/2017 @ 14:34:45
Di Namor




Feed XML RSS 0.91
Feed XML Atom 0.3
dBlog Open Source
BlogItalia
blogs italia, directory blog italiani

BlogNews


Creative Commons License
I contenuti testuali di BlogBuster sono pubblicati sotto una Licenza Creative Commons.


23/02/2019 @ 10:09:18
script eseguito in 216 ms