analogue - BLOGBUSTER - cinema e musica
mail forum
 
\\ Home Page : Articolo
analogue
Di slovo (del 30/06/2006 @ 05:01:59, in musica, linkato 2255 volte)
Artista
a-ha
Titolo
analogue
Anno
2005
Label
Universal

Si sente qualcuno dire: ”gli a-ha sono tornati dal limbo delle teen-band anni ’80 energizzati come non mai!”. Parziale verità questa, dato che, attraversando l’ascesa e la caduta, progetti solisti e depressioni varie, il trio norvegese non ha mai smesso di pubblicare dischi, alcuni anche molto validi, ma appannaggio di uno sparuto zoccolo duro di fedelissimi per 15 lunghi anni – le loro ultime apparizioni in classifica risalgono ai tempi di “stay on these roads” (1988). La peggior maledizione per un’attore è rimanere intrappolato in un personaggio… per un musicista è azzeccare un singolo di successo (planetario) e non riuscire più a dimostrare di avere altre frecce al proprio arco. “take on me”, nel bene o nel male, è divenuta uno degli esempi più celebri di una corrente - il synth pop - a cui molti voltano le spalle indignati, compresi quelli che ne fecero scorpacciate allora e che oggi non lo ammetterebbero mai.
Ma lo sappiamo, questi sono tempi di revival, a chi sa aspettare viene sempre concessa un’altra chance. Poi magari capita un evento importante, come il Live8 e allora un gruppo scopre davanti ad un pubblico sbracciante di avere ancora un seguito considerevole, oppure capita che la Hydro, un colosso dell’energia idroelettrica norvegese, organizzi per il centenario della sua nascita un imponente festival musicale, invitando il più famoso gruppo nazionale come headliner della serata… il 27 agosto 2005, al Frogner Park di Oslo, davanti al raduno più numeroso della storia del paese (più di 135mila presenza stimate) gli a-ha hanno offerto uno spettacolo che qualcuno ha già definito storico, suonando vecchi successi e materiale inedito. Materiale presente su “analogue”, il loro nuovo album.
Ho avuto modo di leggere o ascoltare alcune interviste promozionali… il gruppo è comprensibilmente galvanizzato (un nuovo contratto con la Universal ha sicuramente la sua piccola parte in questa sferzata di ottimismo), parlano di un prodotto più coeso rispetto ai passati lavori, di un sound ‘armonico’, di nuove direzioni… sia chiaro: è un disco pop, non che sia un male, intendiamoci. Ovviamente si deve soprassedere su alcune ruffianerie tipiche del genere, come quella ricerca un po’ forzata della melodia orecchiabile che qui è lampante soprattutto nei brani up-tempo: “celice”, “don’t do me any favours” o “analogue” (che trovo irresistibile, lo ammetto); e pur di non scontentare i nostalgici della prima ora, abbiamo anche la “hunting high and low” del 2006: quella “cosy prisons” già pubblicata come singolo, con il pianoforte a condurre la voce falsettata di Morten Harkett che sembra proprio non voler concedere nulla al passare del tempo. Con queste 4 canzoni che aprono l’album, potremmo dire che si conclude la parte più commerciale e inizia quella che dimostra, più di tutte le auto-dichiarazioni, la maturità artistica che il trio ha raggiunto negli anni. I toni si fanno accorati, si dà più spazio alle ballads, ai lenti d’ampio respiro, e vengono sciolte le briglie a visioni e sensazioni: dalla dolcissima “birthright” alla malinconica “the summers of our youth” (dove il vocalist gioca a fare Bono Vox), fino a “a fine blue line” che prelude alla bellissima “keeper of the flame”, certamente il momento migliore del disco. Questi brani mi trasmettono qualcosa … come un senso di nostalgia che si tenta di allontanare attraverso una finestra, difendendosi dal freddo, perdendo lo sguardo in un paesaggio, magari in un panorama norvegese, di quelli che non ho mai visto coi miei occhi ma che, non so come, la musica portava con se…

slovo

Articolo Articolo Commenti Commenti (7) Storico Storico Stampa Stampa

1852531 persone hanno visitato il blog dal 3 aprile 2006

Ci sono 559 persone collegate


< febbraio 2019 >
L
M
M
G
V
S
D
    
1
2
3
4
5
6
7
8
9
10
11
12
13
14
15
16
17
18
19
20
21
22
23
24
25
26
27
28
     
             

Articoli
Elencati per sezione:
cinema
musica
live report
libri
teatro
fumetti
serie TV
redazione

Catalogati per mese:

Gli interventi più cliccati

Ultimi commenti:
Gran bel libro che è...
18/03/2018 @ 15:55:05
Di Namor
Non credevo (infatti...
18/03/2018 @ 15:53:06
Di Namor
Complimenti per la r...
18/03/2018 @ 13:03:13
Di Angie*
@- LouiseElle- Ti r...
03/12/2017 @ 11:08:01
Di * Miryam
e' un libro bellissi...
23/11/2017 @ 14:21:42
Di #LouiseElle
@_Angie: Grazie Angi...
15/11/2017 @ 00:19:30
Di Asterix 451
Bella rece Asterix. ...
12/11/2017 @ 14:22:04
Di Angie*
ne sono davvero feli...
29/08/2017 @ 22:59:00
Di #LouiseElle
purtroppo non sono ...
05/03/2017 @ 20:26:10
Di #LouiseElle
Anche questo titolo ...
05/03/2017 @ 14:34:45
Di Namor




Feed XML RSS 0.91
Feed XML Atom 0.3
dBlog Open Source
BlogItalia
blogs italia, directory blog italiani

BlogNews


Creative Commons License
I contenuti testuali di BlogBuster sono pubblicati sotto una Licenza Creative Commons.


23/02/2019 @ 10:20:04
script eseguito in 232 ms