Il Deserto dei Tartari - BLOGBUSTER - cinema e musica
mail forum
 
\\ Home Page : Articolo
Il Deserto dei Tartari
Di Asterix451 (del 19/04/2012 @ 05:00:00, in libri, linkato 885 volte)
Titolo originale
Il Deserto dei Tartari
Autore
Dino Buzzati
Editore
Mondadori Classici Moderni
Prima edizione
Rizzoli Dicembre 1940

La Fortezza Bastiani è una roccaforte di confine, sbarramento dell’unico valico che discende in terra nemica attraverso il Deserto dei Tartari. Le storie militari narrano le battaglie terribili che vi sono state combattute, eco di un passato che probabilmente non si ripeterà.
Giovanni Drogo è un giovane Ufficiale volontario che ha domandato di esservi destinato: quando vi giunge, però, capisce immediatamente che in quel luogo sperduto non vi è futuro; solo la solitudine immobile, che consuma un’esistenza senza prospettiva.
Vorrebbe andarsene subito, ma la burocrazia gli impone un periodo minimo e tuttavia sopportabile di servizio, che certamente daranno un maggiore spunto alla sua carriera. Ed è così che i giorni passano, mentre Giovanni inizia ad ambientarsi al suo ruolo e quella fortezza comincia a farlo sentire sicuro ed importante. Inizia ad apprezzare la guardia, ad amare il deserto che sta di fronte e la montagna che lo circonda, una vita molto più semplice di quella che si conduce in città. Le poche volte che torna, infatti, i suoi amici di sempre, la sua famiglia e persino quella ragazza che gli faceva battere il cuore prima che si arruolasse, sembrano progredire in una vita che non lo comprende più, nella quale si sente di troppo, incompreso. Alla sua Fortezza, invece, il mondo è ben definito nelle regole e nelle certezze, e sono tutti in attesa di un evento che restituisca importanza e significato alla loro esistenza.
Vogliono la battaglia, per misurare il proprio valore… invece giunge soltanto la vecchiaia, alla fine, e proprio quando si stanno per incrociare le armi, si è ormai troppo vecchi per poter anche solo pensare di combattere.
Lessi un brano de “Il Deserto dei Tartari” a scuola e, dopo, lo ignorai per anni: questo perché ogni momento della vita ha la sua musica, i suoi film e romanzi; quando avevo tutta l’esistenza davanti non potevo capirne il significato, perché in me non vi era nulla che vi appartenesse.
Oggi cerco fortezze, qualche volta, ed in questo romanzo rivivo l’umidità di quelle pietre spesse e dei confini che sorvegliano, nella desolazione della montagna. Ho fatto il militare “quasi operativo”, come Giovanni, in una farsesca missione di pattugliamento. Infine conosco la sensazione che si prova tornando a casa dopo mesi di isolamento, circondato dall’orizzonte sconfinato del mare, mentre la vita di tutti gli altri prosegue senza di me e la mia si consuma, un giorno dopo l’altro, in attesa che sia il momento buono per realizzarsi.
Così, “Il Deserto dei Tartari” ha ritrovato tutta la sua valenza. Buzzati scrisse questa metafora autobiografica in un momento di stasi della sua carriera, quando si crogiolava all’interno della redazione di un giornale importante, una roccaforte affacciata sul brullo mondo della cronaca, cullato dai vantaggi di quell’impiego eppure consapevole degli avvenimenti che accadevano al di fuori.
Penso che questo libro possa annoiare quelle persone ben sintonizzate sulla realtà, nonostante lo stile robusto e scorrevole, l’introspezione dei personaggi, l’esperienza di vita semplice su cui riflette senza retorica filosofia. Lo consiglio caldamente, invece, a coloro che hanno la sensazione di essere criceti in gabbia: sempre a correre sulla ruota, fermi nello stesso punto.

Asterix451

Articolo Articolo Commenti Commenti (0) Storico Storico Stampa Stampa

1840140 persone hanno visitato il blog dal 3 aprile 2006

Ci sono 819 persone collegate


< gennaio 2019 >
L
M
M
G
V
S
D
 
1
2
3
4
5
6
7
8
9
10
11
12
13
14
15
16
17
18
19
20
21
22
23
24
25
26
27
28
29
30
31
     
             

Articoli
Elencati per sezione:
cinema
musica
live report
libri
teatro
fumetti
serie TV
redazione

Catalogati per mese:

Gli interventi più cliccati

Ultimi commenti:
Gran bel libro che è...
18/03/2018 @ 15:55:05
Di Namor
Non credevo (infatti...
18/03/2018 @ 15:53:06
Di Namor
Complimenti per la r...
18/03/2018 @ 13:03:13
Di Angie*
@- LouiseElle- Ti r...
03/12/2017 @ 11:08:01
Di * Miryam
e' un libro bellissi...
23/11/2017 @ 14:21:42
Di #LouiseElle
@_Angie: Grazie Angi...
15/11/2017 @ 00:19:30
Di Asterix 451
Bella rece Asterix. ...
12/11/2017 @ 14:22:04
Di Angie*
ne sono davvero feli...
29/08/2017 @ 22:59:00
Di #LouiseElle
purtroppo non sono ...
05/03/2017 @ 20:26:10
Di #LouiseElle
Anche questo titolo ...
05/03/2017 @ 14:34:45
Di Namor




Feed XML RSS 0.91
Feed XML Atom 0.3
dBlog Open Source
BlogItalia
blogs italia, directory blog italiani

BlogNews


Creative Commons License
I contenuti testuali di BlogBuster sono pubblicati sotto una Licenza Creative Commons.


18/01/2019 @ 21:36:10
script eseguito in 236 ms