Deadpool - BLOGBUSTER - cinema e musica
mail forum
 
\\ Home Page : Articolo
Deadpool
Di Asterix451 (del 16/05/2016 @ 05:00:00, in cinema, linkato 552 volte)
Titolo originale
Deadpool
Produzione
USA 2016
Regia
Tim Miller
Interpreti
Ryan Reynolds, Morena Baccarin, Ed Skrein, T.J. Miller, Gina Carano
Durata
107 Minuti
Trailer

Che cosa ci fa una specie di ninja con un costume rosso in un taxi guidato da un indiano con problemi sentimentali?
Beh, a quanto dice, sta andando a spremere quello che lo ha sfigurato al punto da costringerlo a nascondersi sotto una maschera: è da un anno che lo cerca e, finalmente, ora sa dove si trova. Esattamente… adesso!
“Fermati!”, e il taxi inchioda: il ninja non ha soldi per pagarlo e neppure (che sbadataggine!) caricatori supplementari per le pistole con cui farà il lavoro ma… “chissenefrega”. Infatti, salta giù dal cavalcavia nell’istante in cui un convoglio di auto blindate sta transitando sulla strada di sotto, facendo un macello in slow motion e non solo: passando da una camionetta all’altra stronca, tutti gli uomini della scorta senza preoccuparsi di schivare le pallottole… che noia, con questi scagnozzi. Lui vuole soltanto Francis, che odia essere chiamato Francis, e siccome lui continuava a chiamarlo Francis, Francis gli ha fatto quello che gli ha fatto. Ma che cosa gli ha fatto esattamente, Francis, e perché?
Bisogna tornare ai tempi in cui il ninja era Wade Wilson (Ryan Reynolds), uno spavaldo ex Forze Speciali convertito a vendicatore di ragazzini a contratto. Nella sua vita quasi civile contavano solo Vanessa, il futuro con Vanessa, il sesso con Vanessa e, in generale, Vanessa: non ci si fosse messo il cancro, a scombinargli i piani, tutto quel casino non sarebbe successo. Invece, eccolo lì ad infilzare un uomo con la sua katana, mentre inizia a raccontarci come Wade sia diventato “Deadpool”, l’unico X-Men vietato ai minori capace di rigenerare il suo corpo.
“Deadpool” è uno spin-off/reboot/action/comic/scifiction movie e non so quante altre definizioni gli siano state attribuite, prima di uscire dal travaglio di una produzione cominciata nel lontano 2000. L’unica costante è proprio Ryan Reynolds, sopravvissuto ai mille cambi di rotta del progetto. All’inizio se ne occupò l’ottimo e prolifico David Goyer, regista e sceneggiatore specializzato Marvel, prima di passare la mano a molti altri. Soltanto nel 2015 è arrivato il tecnico degli effetti speciali statunitense Tim Miller, alla sua prima esperienza completa da regista, che lo ha terminato in meno di tre mesi.
Si tratta di una pellicola particolare, sulla quale si è fatto molto marketing per coprire, a mio avviso, le contraddizioni di una storia che sembra un po’ la pecora nera della serie X-Men, dalla quale tutti si tengono un po’ a distanza (in attesa dell’esito ai botteghini). Anche qui, i dati di incasso all’uscita sono dichiarati ottimi per un film che ha una (ipocrita) limitazione di ingresso per il linguaggio volgare e la violenza esplicita ai minori accompagnati: due piccioni con una fava?. In America è addirittura uscito a San Valentino, spacciato per una storia d’amore: in effetti, il nostro eroe combina un macello solo per salvare la sua Vanessa, ma “Pretty Woman” era un’altra cosa… Insomma, sembra un film più furbo che solido.
L’unico nome abbastanza famoso è Ryan Reynolds, ancora fisicato e sicuramente simpatico. Con la sua faccia da ragazzino muscoloso riesce a interpretare bene questo anti-eroe immaturo e politicamente scorretto, proiettato in efficacissime scene d’azione spettacolari e ben girate. Truculento sotto l’aspetto della violenza e della sessualità esplicita, volgare, “Deadpool” cerca la vena comica nell’eccesso e nelle citazioni cinematografiche, instaurando uno strano rapporto con il pubblico in sala: infatti, molto spesso Deadpool parla direttamente alla cinepresa, violando così quel muro virtuale che separa lo spettatore dall’attore. Il risultato è quello di sentirsi i suoi compagnoni di merende nelle varie vicissitudini e, quindi, un po’ protagonisti di questa vendetta per amore. Il resto del cast è adeguato al livello del film, che io non trovo così riuscito, perché spesso dà l’impressione di essere una parodia di se stesso e io non amo le parodie. Il pubblico in sala era molto giovane e sembrava soddisfatto, mentre io ho rivalutato in positivo la sensazione iniziale. Credo che Tim Miller e gli sceneggiatori se la siano cavata molto bene sia dal punto di vista delle riprese, complesse, dettagliate e dinamiche, sia sotto il profilo dello svolgimento di trama, sfruttando bene la tecnica del flash back. Nel complesso il film corre e appassiona, ma il livello di certe battute è davvero pecoreccio. Cosa che, mi rendo conto, dovrebbe essere il punto di forza e non è escluso che lo sia. De gustibus…
Lo sconsiglio a un pubblico troppo giovane. Lo sconsiglierei agli adolescenti, anche accompagnati, se non subissero già delle volgarità anche peggiori su altri canali. Infine lo sconsiglio al pubblico dal palato molto fine e schierato contro determinati argomenti.
Credo sia un film potabile per tutti gli altri, chi più chi meno, per trascorrere una serata fracassona.

Asterix451

Articolo Articolo Commenti Commenti (1) Storico Storico Stampa Stampa

1852507 persone hanno visitato il blog dal 3 aprile 2006

Ci sono 518 persone collegate


< febbraio 2019 >
L
M
M
G
V
S
D
    
1
2
3
4
5
6
7
8
9
10
11
12
13
14
15
16
17
18
19
20
21
22
23
24
25
26
27
28
     
             

Articoli
Elencati per sezione:
cinema
musica
live report
libri
teatro
fumetti
serie TV
redazione

Catalogati per mese:

Gli interventi più cliccati

Ultimi commenti:
Gran bel libro che è...
18/03/2018 @ 15:55:05
Di Namor
Non credevo (infatti...
18/03/2018 @ 15:53:06
Di Namor
Complimenti per la r...
18/03/2018 @ 13:03:13
Di Angie*
@- LouiseElle- Ti r...
03/12/2017 @ 11:08:01
Di * Miryam
e' un libro bellissi...
23/11/2017 @ 14:21:42
Di #LouiseElle
@_Angie: Grazie Angi...
15/11/2017 @ 00:19:30
Di Asterix 451
Bella rece Asterix. ...
12/11/2017 @ 14:22:04
Di Angie*
ne sono davvero feli...
29/08/2017 @ 22:59:00
Di #LouiseElle
purtroppo non sono ...
05/03/2017 @ 20:26:10
Di #LouiseElle
Anche questo titolo ...
05/03/2017 @ 14:34:45
Di Namor




Feed XML RSS 0.91
Feed XML Atom 0.3
dBlog Open Source
BlogItalia
blogs italia, directory blog italiani

BlogNews


Creative Commons License
I contenuti testuali di BlogBuster sono pubblicati sotto una Licenza Creative Commons.


23/02/2019 @ 10:10:04
script eseguito in 231 ms