Black Tie, White Noise - BLOGBUSTER - cinema e musica
mail forum
 
\\ Home Page : Articolo
Black Tie, White Noise
Di slovo (del 23/02/2007 @ 05:00:00, in musica, linkato 1978 volte)
Artista
David Bowie
Titolo
Black Tie, White Noise
Anno
1993
Label
Virgin

David Bowie si era imbarcato nel progetto Tin Machine anche per prendere le distanze da un sound che durante gli anni ottanta venne progressivamente banalizzato, per sua stessa ammissione, da produzioni non troppo azzeccate.
La musica del suo nuovo gruppo era però dura, caustica, forse troppo avanti per i tempi e venne capita da pochi: il sodalizio durò solo due album.
Ma un matrimonio può essere un buon rimedio contro la depressione da insuccesso. In “black tie, white noise”, uscito dopo le nozze di Bowie con la splendida modella Iman, si percepisce l’entusiasmo di una svolta, la tenerezza di un uomo innamorato, una ritrovata serenità che, manna dal cielo per ogni artista, precede la scoperta di una nuova sorgente creativa.
Un album sofisticato, elegante, stilisticamente in bilico tra il soul che il nostro ripesca periodicamente dal fondo del suo sax e le ritmiche urban-dance riconducibili alle tendenze pop di quel periodo, macchiato da quel desiderio di ibridazione che, è giocoforza, può generare soluzioni accattivanti così come miscugli che lasciano qualche perplessità. “The Wedding” apre il disco in versione strumentale e lo chiude idealmente in versione cantata, uno spledido guscio che dichiara neanche troppo implicitamente la fonte di ispirazione dei brani che racchiude: le cover di “I Know It's Gonna Happen Someday” (di Morrissey) e “Don’t let me down&down” ci mostrano il Bowie più romantico, la title-track “black tie, white noise”, “I feel free” o l’irresistibile “jump they say” quello più ambivalente, che canta liriche malinconiche su musiche dall’andamento festaiolo; frutto di esplorazioni nell’ avant-jazz alcune composizioni strumentali davvero notevoli (“Pallas Athena”, “Looking for Lester”) impreziosiscono un disco di grande classe, senza dubbio tra le cose migliori prodotte dal duca bianco nelle ultime due decadi, ma a cui manca quella peculiarità necessaria a farne un classico.

slovo

Articolo Articolo Commenti Commenti (1) Storico Storico Stampa Stampa

1852516 persone hanno visitato il blog dal 3 aprile 2006

Ci sono 534 persone collegate


< febbraio 2019 >
L
M
M
G
V
S
D
    
1
2
3
4
5
6
7
8
9
10
11
12
13
14
15
16
17
18
19
20
21
22
23
24
25
26
27
28
     
             

Articoli
Elencati per sezione:
cinema
musica
live report
libri
teatro
fumetti
serie TV
redazione

Catalogati per mese:

Gli interventi più cliccati

Ultimi commenti:
Gran bel libro che è...
18/03/2018 @ 15:55:05
Di Namor
Non credevo (infatti...
18/03/2018 @ 15:53:06
Di Namor
Complimenti per la r...
18/03/2018 @ 13:03:13
Di Angie*
@- LouiseElle- Ti r...
03/12/2017 @ 11:08:01
Di * Miryam
e' un libro bellissi...
23/11/2017 @ 14:21:42
Di #LouiseElle
@_Angie: Grazie Angi...
15/11/2017 @ 00:19:30
Di Asterix 451
Bella rece Asterix. ...
12/11/2017 @ 14:22:04
Di Angie*
ne sono davvero feli...
29/08/2017 @ 22:59:00
Di #LouiseElle
purtroppo non sono ...
05/03/2017 @ 20:26:10
Di #LouiseElle
Anche questo titolo ...
05/03/2017 @ 14:34:45
Di Namor




Feed XML RSS 0.91
Feed XML Atom 0.3
dBlog Open Source
BlogItalia
blogs italia, directory blog italiani

BlogNews


Creative Commons License
I contenuti testuali di BlogBuster sono pubblicati sotto una Licenza Creative Commons.


23/02/2019 @ 10:11:09
script eseguito in 182 ms