Continuum - BLOGBUSTER - cinema e musica
mail forum
 
\\ Home Page : Articolo
Continuum
Di Andy (del 10/03/2007 @ 05:00:00, in musica, linkato 2361 volte)
Artista
John Mayer
Titolo
Continuum
Anno
2006
Label
Aware - Columbia

Quella di John Mayer è una bella storia americana, con protagonista questo ragazzone di trent’anni dalla faccia pulita cresciuto a pane e dischi di Clapton, Buddy Guy, B.B.King e altre icone del panorama blues e soul. Ha imparato a suonare la chitarra egregiamente e a cantare con un’ottima voce calda “da nero”. Si è tolto già parecchie soddisfazioni,come suonare insieme agli artisti che lo hanno ispirato, e vincere due Grammy (2003 e 2005) con i precedenti dischi, ma il 2006 è l’anno in cui ha raggiunto il successo pieno con questo “Continuum”, un bell’album composto da dodici brani che spaziano dal soul al r&b, con un paio di morbide ballate per i più giovani, qualche hit song garbata, e una doverosa cover-omaggio a Jimi Hendrix, Da segnalare che la Fender, celebre industria costruttrice di chitarre, gli ha dedicato un modello speciale appositamente realizzato assecondando le sue richieste. Mayer ha un tocco e una timbrica veramente caldi, degni del migliore Clapton anni ‘70/80 e una tecnica melodica e non prolissa. Parliamo di qualche canzone di “Continuum”, che si apre con “Waiting on the world to change”, primo singolo che ha venduto negli USA milioni di copie, un brano intriso di soul e suoni vintage; altra bella traccia è “Belief”, non a caso secondo singolo che stiamo ascoltando in questo periodo qui da noi e poi ”Gravity”, che è una dolcissima ballad cantata e suonata stupendamente; più avanti troviamo “Vultures”, un funk-soul cantato in falsetto con spruzzate di piano Fender e organo Hammond, un po’ commerciale ma davvero godibile. Nei due minuti circa di assolo in “Bold as love”di Hendrix sentirete cosa Mayer sa fare con la sua “Stratocaster”e mi piace molto “I’m gonna find another you”, soul-blues con quei bei fiati caldi e una chitarra che sembra suonata in persona dal mitico “slowhand”. Insomma nell’insieme un disco che scorre davvero piacevole, ben cantato e suonato da tutti i musicisti presenti, frutto di una piccola svolta effettuata da questo artista blues che, per motivi ovviamente di “sopravvivenza”nel panorama discografico, ha dovuto orientarsi verso un genere più commerciale (non troppo), forse meno “schitarrato” ma più completo e moderno . Buon ascolto!

Andy

Articolo Articolo Commenti Commenti (0) Storico Storico Stampa Stampa

1852494 persone hanno visitato il blog dal 3 aprile 2006

Ci sono 496 persone collegate


< febbraio 2019 >
L
M
M
G
V
S
D
    
1
2
3
4
5
6
7
8
9
10
11
12
13
14
15
16
17
18
19
20
21
22
23
24
25
26
27
28
     
             

Articoli
Elencati per sezione:
cinema
musica
live report
libri
teatro
fumetti
serie TV
redazione

Catalogati per mese:

Gli interventi più cliccati

Ultimi commenti:
Gran bel libro che è...
18/03/2018 @ 15:55:05
Di Namor
Non credevo (infatti...
18/03/2018 @ 15:53:06
Di Namor
Complimenti per la r...
18/03/2018 @ 13:03:13
Di Angie*
@- LouiseElle- Ti r...
03/12/2017 @ 11:08:01
Di * Miryam
e' un libro bellissi...
23/11/2017 @ 14:21:42
Di #LouiseElle
@_Angie: Grazie Angi...
15/11/2017 @ 00:19:30
Di Asterix 451
Bella rece Asterix. ...
12/11/2017 @ 14:22:04
Di Angie*
ne sono davvero feli...
29/08/2017 @ 22:59:00
Di #LouiseElle
purtroppo non sono ...
05/03/2017 @ 20:26:10
Di #LouiseElle
Anche questo titolo ...
05/03/2017 @ 14:34:45
Di Namor




Feed XML RSS 0.91
Feed XML Atom 0.3
dBlog Open Source
BlogItalia
blogs italia, directory blog italiani

BlogNews


Creative Commons License
I contenuti testuali di BlogBuster sono pubblicati sotto una Licenza Creative Commons.


23/02/2019 @ 10:08:34
script eseguito in 207 ms