East To Wes - BLOGBUSTER - cinema e musica
mail forum
 
\\ Home Page : Articolo
East To Wes
Di Farbiz (del 13/03/2007 @ 05:00:00, in musica, linkato 1973 volte)
Artista
Emily Remler
Titolo
East To Wes
Anno
1988
Label
Concord Jazz

Nel jazz, rispetto alla musica classica, sono pochissime le figure femminili, almeno fino agli anni ‘70. Naturalmente vi sono alcune interpreti di altissimo livello tra le cantanti, ma poche strumentiste hanno avuto l’occasione di raggiungere la fama e di essere veramente apprezzate per le loro qualità esecutive. Dunque, per rendere giustizia al pubblico femminile, puntiamo l’attenzione su una chitarrista brava e sfortunata come Emily Remler. Dopo aver studiato jazz nel famoso Berklee Institute, la Remler ha pubblicato il primo disco da leader nel 1980 e nel corso degli anni ha avuto l’occasione di registrare una manciata di dischi per l’etichetta Concord, specializzata nel cosiddetto “mainstream” (jazz non sperimentale, legato allo stile be-bop e alle sonorità tradizionali degli anni ’50 / ’60), oltre a incisioni di “contemporary jazz”, collaborando anche con il famoso Larry Coryell. Influenzata in principio da Wes Montgomery, Emily ha sviluppato in seguito uno stile personale, dal fraseggio moderno e tecnicamente articolato sia sulla chitarra elettrica sia su quella acustica. Sfortunatamente la carriera dell’artista si è interrotta a causa di un attacco cardiaco, certamente favorito dall’abuso di sostanze stupefacenti, a soli 32 anni. Per comprendere la statura artistica della Remler  vale la pena di ascoltare un disco intitolato “East to Wes” (Concord, 1988) nel quale la giovane chitarrista fornisce un saggio definitivo della propria arte interpretativa. La sezione ritmica che accompagna la Remler è eccellente: Hank Jones al pianoforte, Buster Williams al contrabbasso e Marvin “Smitty” Smith alla batteria garantiscono un sostegno costante ad ogni intento melodico e ritmico, puntualizzando gli interventi solistici della chitarra in maniera superlativa. Nel disco si alternano brani in stile bop, come “Hot House” di Tadd Dameron o “Daahoud” di Clifford Brown, a ballad di grande atmosfera, tra le quali spicca una composizione della stessa Remler intitolata “ Ballad for a music box “. Da ricordare ancora un bel blues dedicato al grande maestro e amico Herb Ellis e il brano che da il titolo al disco, un’intensa bossa nova nello stile di Wes Montgomery. L’ascolto di queste incisioni fornisce un quadro completo delle grandi qualità di questa giovane chitarrista e lascia un senso di profonda malinconia per una parabola artistica ed umana che non si è realizzata interamente. Da non dimenticare!!!

Farbiz

Articolo Articolo Commenti Commenti (2) Storico Storico Stampa Stampa

1852497 persone hanno visitato il blog dal 3 aprile 2006

Ci sono 500 persone collegate


< febbraio 2019 >
L
M
M
G
V
S
D
    
1
2
3
4
5
6
7
8
9
10
11
12
13
14
15
16
17
18
19
20
21
22
23
24
25
26
27
28
     
             

Articoli
Elencati per sezione:
cinema
musica
live report
libri
teatro
fumetti
serie TV
redazione

Catalogati per mese:

Gli interventi più cliccati

Ultimi commenti:
Gran bel libro che è...
18/03/2018 @ 15:55:05
Di Namor
Non credevo (infatti...
18/03/2018 @ 15:53:06
Di Namor
Complimenti per la r...
18/03/2018 @ 13:03:13
Di Angie*
@- LouiseElle- Ti r...
03/12/2017 @ 11:08:01
Di * Miryam
e' un libro bellissi...
23/11/2017 @ 14:21:42
Di #LouiseElle
@_Angie: Grazie Angi...
15/11/2017 @ 00:19:30
Di Asterix 451
Bella rece Asterix. ...
12/11/2017 @ 14:22:04
Di Angie*
ne sono davvero feli...
29/08/2017 @ 22:59:00
Di #LouiseElle
purtroppo non sono ...
05/03/2017 @ 20:26:10
Di #LouiseElle
Anche questo titolo ...
05/03/2017 @ 14:34:45
Di Namor




Feed XML RSS 0.91
Feed XML Atom 0.3
dBlog Open Source
BlogItalia
blogs italia, directory blog italiani

BlogNews


Creative Commons License
I contenuti testuali di BlogBuster sono pubblicati sotto una Licenza Creative Commons.


23/02/2019 @ 10:08:50
script eseguito in 216 ms