Camminando Sul Lato Selvaggio - BLOGBUSTER - cinema e musica
mail forum
 
\\ Home Page : Articolo
Camminando Sul Lato Selvaggio
Di slovo (del 14/06/2008 @ 05:00:00, in musica, linkato 1835 volte)
Artista
Diaframma
Titolo
Camminando sul Lato Selvaggio
Anno
2007
Label
Diaframma

Ascoltiamo con piacere l’ultimo album di inediti della storica band fiorentina o per meglio dire del cantautore-rock che si cela sotto la sigla Diaframma; il titolo è la traduzione di "Walk on the wild side”, un omaggio al rock maledetto di Lou Reed e a quell’attitudine che mai è stata tradita. Una volta abbandonate le vestigia new wave degli esordi la musica di Fiumani si è fatta sempre più cruda, essenziale, nell’intento di inoculare la linfa del punk nella forma del rock d’autore, con lo sprezzo per tutto ciò che potrebbe tradirla in favore del compromesso ammiccante.
Si ha sempre l’impressione che sotto il manifesto del ‘sono questo: prendere o lasciare’ abbia sempre pubblicato tutto ciò che scaturisse dalle sue sedute compositive. E d’altronde perché mai filtrare? Mica deve passare il vaglio di qualche stronzo manager addetto alle vendite, no? Il rapporto con la sua fan-base è di tipo incondizionato.
Mai stato molto vendibile il Fiumani, è in grado di scrivere belle canzoni, questo si. E “Camminando sul Lato Selvaggio” ne contiene parecchie: “Valentina”, tenera e grintosa, dedicata ad una (sua?) ragazza di facili costumi (avevamo già avuto occasione di sentirla al concerto di Genova con il sottotitolo “la zoccola”) variante nell’andamento come “barbara, 1992”, uno splendido trionfo di rassegnata ironia. In “c’è un uomo là” Federico intreccia la sua collaudata poesia del quotidiano con metafore surreali e “questo ragazzo” dimostra che le potenzialità per produrre una hit le avrebbe anche (‘se solo lo volesse’).
Abbiamo poi una manciata di ballate romantiche piacevoli e rilassate, “io, si proprio io”, “grazie davvero”, “come una droga per me” che sedano le sferzate rock uniformemente distribuite nel disco. Da notare i brani di chiusura: “Andrea, torna al rock” che chiama simpaticamente all’appello alcuni colleghi musicisti e “mi sento un mostro” per il coraggio cristallino di cantare quella strofa iniziale.
Uno dei dischi dei Diaframma meglio riusciti degli ultimi anni.

slovo

Articolo Articolo Commenti Commenti (0) Storico Storico Stampa Stampa

1852463 persone hanno visitato il blog dal 3 aprile 2006

Ci sono 443 persone collegate


< febbraio 2019 >
L
M
M
G
V
S
D
    
1
2
3
4
5
6
7
8
9
10
11
12
13
14
15
16
17
18
19
20
21
22
23
24
25
26
27
28
     
             

Articoli
Elencati per sezione:
cinema
musica
live report
libri
teatro
fumetti
serie TV
redazione

Catalogati per mese:

Gli interventi più cliccati

Ultimi commenti:
Gran bel libro che è...
18/03/2018 @ 15:55:05
Di Namor
Non credevo (infatti...
18/03/2018 @ 15:53:06
Di Namor
Complimenti per la r...
18/03/2018 @ 13:03:13
Di Angie*
@- LouiseElle- Ti r...
03/12/2017 @ 11:08:01
Di * Miryam
e' un libro bellissi...
23/11/2017 @ 14:21:42
Di #LouiseElle
@_Angie: Grazie Angi...
15/11/2017 @ 00:19:30
Di Asterix 451
Bella rece Asterix. ...
12/11/2017 @ 14:22:04
Di Angie*
ne sono davvero feli...
29/08/2017 @ 22:59:00
Di #LouiseElle
purtroppo non sono ...
05/03/2017 @ 20:26:10
Di #LouiseElle
Anche questo titolo ...
05/03/2017 @ 14:34:45
Di Namor




Feed XML RSS 0.91
Feed XML Atom 0.3
dBlog Open Source
BlogItalia
blogs italia, directory blog italiani

BlogNews


Creative Commons License
I contenuti testuali di BlogBuster sono pubblicati sotto una Licenza Creative Commons.


23/02/2019 @ 10:04:44
script eseguito in 220 ms