Chimera - BLOGBUSTER - cinema e musica
mail forum
 
\\ Home Page : Articolo
Chimera
Di kiriku (del 02/09/2008 @ 05:00:01, in Musica, linkato 1936 volte)
Artista
Vincenzo Ramaglia
Titolo
Chimera
Anno
2008
Label
Autoprodotto

Il sogno irraggiungibile e irrealizzabile, la creatura mitologica formata da diverse parti di animali, queste ed altre accezioni si possono attribuire alla parola chimera, termine che ha influenzato il secondo lavoro di Vincenzo Ramaglia. Forse sarebbe più corretto dire che ciò che ha ispirato il compositore romano non è tanto il termine di per se ma ciò che esso esprime e rappresenta: l’insieme unico e inarrivabile composto da parti differenti. Nel suo nuovo lavoro Ramaglia mette insieme elementi sonori distanti tra loro per dar vita a qualcosa di impossibile. Free-jazz, arte del loop, poliarmonie e poliritmie novecentesche, free improvvisation e tutto quello che sgorga dal suo background,non sono altro che gli elementi combinatori che danno vita alla creatura pulsante che stride e si dimena tra cuore e cervello. Si perché a differenza del suo primo lavoro (Formaldeide) , dove tutto era congelato ed ovattato, Vincenzo crea qualcosa di estremamente vivo, spigoloso, ipnotico e contraddittorio ma che incredibilmente funziona. Per dar vita alla sua musica elaborata ed introspettiva, si affida, come al solito, ad ottimi musicisti, grazie ai quali l’universo cerebrale creato da Ramaglia viene squarciato da materiche scaglie palpitanti. Chimera è una partitura per contrabbasso e loop station nella quale si innestano improvvisazioni di sax e batteria. Il segreto è proprio qui;  un tappeto sonoro psichedelico, modulare e ciclico creato appunto dal contrabbasso e dall’uso della loop station di Massimo Ceccarelli, sul quale irrompono i suoni estemporanei ed estremi dei sassofoni di Renato Ciunfrini e della batteria funzionale e ricercata di Stefano Giust. Le sensazioni provate ascoltando questo cd,  sono diverse e probabilmente cambiano in base all’ascoltatore.Quello che personalmente ho riscontrato è l’alto potere filosofico che questa musica riesce ad esprimere, perchè in fondo siamo tutti delle chimere, strutturati da pensieri e sentimenti diversi e a volte contrastanti tra loro, siamo le creature imperfette in continua mutazione, proiettati e persi nella continua ricerca del perfetto equilibrio tra anima e corpo. Vincenzo Ramaglia non ha fatto altro che mettere in musica la follia e la genialità dell’essere umano.

 Kiriku

Articolo Articolo Commenti Commenti (0) Storico Storico Stampa Stampa

1852480 persone hanno visitato il blog dal 3 aprile 2006

Ci sono 471 persone collegate


< febbraio 2019 >
L
M
M
G
V
S
D
    
1
2
3
4
5
6
7
8
9
10
11
12
13
14
15
16
17
18
19
20
21
22
23
24
25
26
27
28
     
             

Articoli
Elencati per sezione:
cinema
musica
live report
libri
teatro
fumetti
serie TV
redazione

Catalogati per mese:

Gli interventi più cliccati

Ultimi commenti:
Gran bel libro che è...
18/03/2018 @ 15:55:05
Di Namor
Non credevo (infatti...
18/03/2018 @ 15:53:06
Di Namor
Complimenti per la r...
18/03/2018 @ 13:03:13
Di Angie*
@- LouiseElle- Ti r...
03/12/2017 @ 11:08:01
Di * Miryam
e' un libro bellissi...
23/11/2017 @ 14:21:42
Di #LouiseElle
@_Angie: Grazie Angi...
15/11/2017 @ 00:19:30
Di Asterix 451
Bella rece Asterix. ...
12/11/2017 @ 14:22:04
Di Angie*
ne sono davvero feli...
29/08/2017 @ 22:59:00
Di #LouiseElle
purtroppo non sono ...
05/03/2017 @ 20:26:10
Di #LouiseElle
Anche questo titolo ...
05/03/2017 @ 14:34:45
Di Namor




Feed XML RSS 0.91
Feed XML Atom 0.3
dBlog Open Source
BlogItalia
blogs italia, directory blog italiani

BlogNews


Creative Commons License
I contenuti testuali di BlogBuster sono pubblicati sotto una Licenza Creative Commons.


23/02/2019 @ 10:07:10
script eseguito in 243 ms