\\ Home Page : Articolo : Stampa
La ragazza nella nebbia
Di Miryam (del 18/03/2016 @ 05:00:00, in libri, linkato 534 volte)
Titolo originale
La ragazza nella nebbia
Autore
Donato Carrisi
Editore
Longanesi
Prima edizione
2015

Avechot, un’anonima cittadina situata in una valle ai piedi delle alpi in provincia di Bolzano, un paesino con una sola via che lo attraversa, un posto dove tutta la gente si conosce, una comunità che sa tutto di tutti, dove tutto appare tranquillo, dove le persone religiosissime si prodigano ad aiutare gli altri quasi come se appartenessero ad una setta.
Ma ecco che questa serenità viene a mancare perché offuscata dalla scomparsa di una ragazzina di sedici anni, Anna Lou Kastner.
E’ il ventitré Dicembre quando scompare, era uscita per andare a catechismo ma non c’è mai arrivata. Tutti pensano ad una marachella, ma questa ragazzina dai capelli rossi, amante dei gatti, timida ed introversa, non avrebbe mai commesso un colpo di testa, per lo meno è quello che pensano i genitori.
Per indagare sul caso viene chiamato l’agente Voegel che resta poi il vero protagonista della storia. Infatti questo agente speciale insieme al collega Borghi cercano di scoprire se dietro questa apparente tranquillità del paese, ci sia qualcuno che ha qualche scheletro nell’armadio, per lui non servono i rilevamenti della scientifica, a lui piace attirare le telecamere, conquistare la prima pagina e alla fine scovare il mostro e sbatterlo in galera, perché in fondo la gente è proprio quello che vuole: un mostro!!
Passano due lunghi mesi di ricerca, di indagini e quando ormai il caso sembra essere risolto e il nostro agente Voegel può fare ritorno a casa, ecco che viene trovata la sua auto in un fosso. Perché è ancora lì? Perché gli viene trovato del sangue addosso se lui non è ferito?
Beh queste sono le prime parole scritte nella prima pagina del libro! Curioso vero?
La Ragazza nella Nebbia”, è l’ultimo romanzo di Renato Carrisi, autore del quale ho letto molte note positive, eppure la critica, vari lettori non hanno apprezzato il libro, non l’hanno ritenuto all’altezza dei precedenti.
Non avendo letto gli altri, non posso giudicare o fare paragoni, per questo ritengo questo un ottimo romanzo, sono rimasta incollata alle pagine, la storia mi ha catturata fino in fondo per farmi poi rimanere alla fine veramente stupita. Un finale inaspettato che ha fatto cadere tutte le mie conclusioni.
Leggerò appena posso anche i precedenti libri di Carrisi, ma credetemi questo libro è veramente inquietante anche perché purtroppo casi come questo si verificano spesso, infatti l’autore fa riferimento anche se non vengono fatti i nomi, a fatti realmente accaduti in Italia, sparizioni e uccisioni di giovani innocenti, se avrete occasione di leggerlo, troverete certamente anche voi delle somiglianze. Buona lettura!

Miryam