\\ Home Page : Articolo : Stampa
Mickybo & Me
Di Darth (del 26/04/2006 @ 05:01:48, in cinema, linkato 6258 volte)
Titolo originale
Mickybo & Me
Produzione
Irlanda 2004
Regia
Terry Loane
Interpreti
John Joe McNeill, Niall Wright, Julie Walters, Ciaran Hinds, Adrian Dunbar, Gina McKee
Durata
90 minuti

Negli anni ’70 Belfast era una città divisa; cattolici da una parte, protestanti dall’altra, attentati terroristici quotidiani e l’esercito a presidiare la città nel vano tentativo di limitare i disordini: in quest’ ambientazione storica si svolge la trama di Mickybo & me. E’ la storia di due bambini di 9 anni chiamati da tutti MickyBo e JohnJo che, nonostante la loro differenza sociale e religiosa (MyckyBo è di famiglia protestante e povera, JohnJo cattolica e benestante), indifferenti ai problemi razziali, alla pazzia che li circonda, alle esplosioni e all’odio che i ragazzi del quartiere hanno per loro, diventano amici per la pelle. In un cinema di periferia si ritrovano a vedere Butch Cassidy and The Sundance Kid (1969) con i mitici Paul Newman e Robert Redford ad interpretare i due noti rapinatori di banche; i due fanciulli rimangono talmente colpiti dal fascino dei due arditi fuorilegge fino al punto di volerne emulare le gesta. Cominciano quindi a commettere furtarelli in giro per Belfast e, incuranti del pericolo che li circonda, trasformano la città nel loro campo giochi fino ad entrare in possesso di una vera pistola, rubata assieme ad una gamba di legno (???) durante il furto in un appartamento. Sempre inseguendo il mito di Butch e Sundance, la successiva mossa dei due protagonisti è quella voler lasciare la città per andare in Australia a godersi la vita, lontani dalla loro difficile situazione familiare e da quel paese pieno d’odio; a quel punto scappano di casa, rubano una bicicletta e tentano la rapina ad una banca con una pistola ad acqua! Assolutamente da gustare la scena del “mani in alto!”. Il loro viaggio li porta, senza accorgersene, ad attraversare il confine con l’EIRE, dove incontrano poliziotti che girano disarmati, cosa per loro inconcepibile, e le affermazioni “qui le pistole le usiamo solo per andare a caccia” e “su da voi ne avete anche troppe di armi” mettono in luce la differenza di vita che potevano avere i due figli d’irlanda se fossero nati a Dublino anziché a Belfast. Il film è davvero molto bello, bravissimi i due piccoli attori, pieno di risvolti sull’amicizia, sull’odio religioso, su pagine di storia lette con l’ingenuità di due bambini; il finale poi è davvero stupendo, non è un lieto fine, non è strappalacrime… è un finale vero, come vera è la storia di Butch Cassidy and The Sundance Kid.

Darth